Tohel: “Mi dispiace per i tifosi dell’Inter”

Thomas Tuchel è stato invitato a un festival sportivo e ha rilasciato un’intervista. L’allenatore del Chelsea, che l’anno scorso l’ha portata alla Champions League e alla Supercoppa Europea, ha parlato di diversi argomenti interessanti. Due di loro hanno a che fare con i giocatori di football.

Nello specifico, il tecnico tedesco ha fatto riferimento a Zorginho e Lukaku. Il centrocampista italiano è emerso come uno dei migliori giocatori della Champions League lo scorso anno. Per essere un forte “carta” in tutto ciò che riguarda il candidato “Pallone d’Oro”. L’attaccante belga ha incrementato la serie di vittorie dei Blues ed è pronto a regalargli nuova gloria.

I detti di Tahl:

“Zorginho merita di vincere il Pallone d’Oro. È un giocatore molto intelligente e sono felice di essere il suo allenatore. Ha una grande visione del calcio. Per me i premi individuali non contano molto, è impossibile fare un confronto reale tra tanti giocatori con ruoli diversi”. Vorrei che vincesse uno dei miei giocatori La mia squadra ha vinto il premio.

Buona lettura. Ma puoi vantarti di noi anche sul nostro canale Youtube?

Per Loukakos: “Mi dispiace per i tifosi dell’Inter, ma come tutti stiamo cercando di migliorare la nostra rosa. Cercavamo un attaccante capace, un punto di riferimento, un giocatore con un carattere che potesse togliere la pressione dalle spalle dei più giovani”. e darci l’opportunità di giocare a calcio più velocemente”. Tornare in Inghilterra, dove giocava in giovane età, era importante per lui”.

Per la sconfitta in Champions League contro la Juventus: “Ho immaginato che avremmo dominato, come contro l’Atletico un anno fa. Abbiamo commesso errori basilari e abbiamo dato alla Juventus il diritto di credere in se stessi. “E’ stato difficile analizzare questa partita, è chiaro accettare l’andamento delle opzioni della Juventus. e Allegri”.

READ  Luoghi consigliati per lo sport | Holmenkollen, il più grande festival di sci di fondo

Per Atlanta: “Ho giocato contro l’Atalanta quando ero a Parigi. Quando abbiamo analizzato questo gruppo lo abbiamo descritto come strano e folle! Hanno giocato in un modo che non ci aspettavamo. Possono fare così tanto e segnare così tanto. Mi chiedevo se era davvero una squadra italiana”. Queste squadre mi fanno alzare presto la mattina per ricominciare a lavorare”.

Segui sportsking.gr su Google News Per essere il primo a conoscere le novità dei maggiori campionati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *