Test moto: la sorpresa di Alex Espargaro!

Si è conclusa la prima giornata di test per i piloti della MotoGP in Qatar. Durante la maggior parte dei test sui fari il più veloce è stato Stefan Bradel che aveva a disposizione 3 motociclette. È anche il concorrente più allenato da quando ha eseguito test speciali con Honda come tester, mentre logicamente avrebbe sostituito Mark Marquez in tutte le gare necessarie, come ha fatto nel 2020. Durante la rincorsa del giorno prima, era il più veloce. Nell’ultima ora di test, Alex Espargaro è salito al primo posto e ci è rimasto fino alla fine del processo.

Il suo tempo è stato più veloce del record durante la gara, ma è stato di 1,2 secondi più lento del palo centrale più veloce e dieci volte il più veloce per Alex Reigns in test simili lo scorso anno. Oltre al nome Fausto Gresini nell’assistenza aerodinamica frontale di Aprilia, Aleix Espargaro ha trovato il suo modo di salutare il proprietario italiano della sua squadra recentemente scomparsa. Stefan Bradel è stato ridotto al secondo posto di 2,5 decimi da Alex Espargaro.

Joan Meer, la campionessa del mondo 2020, ha impiegato molto tempo per uscire dalla strada giusta. Tuttavia, è riuscito a finire terzo in classifica, lasciando al quarto posto Jack Miller, ora pilota Ducati Factory, e Miguel Oliveira, che ha fatto un ottimo giro finale, al quinto posto. Con questa performance di Oliveira, abbiamo 5 produttori diversi tra i primi cinque, senza Yamaha! Johan Zarco è rimasto primo per molto tempo, prima di essere sostituito da Alex Espargaro. Il concorrente Pramac di quest’anno, ha finalmente concluso al sesto posto. Franco Morbidly ha iniziato l’anno quando ha finito lo scorso anno, come l’azienda Yamaha più veloce. Ha raggiunto il suo settimo anno di velocità, avendo una moto diversa quest’anno dagli altri tre piloti Yamaha. Alex Reigns è arrivato ottavo e ha fatto anche qualche giro, così come Joan Mir, Maverick Vinales e Alex Marquez nei primi dieci. Alex Marquez è caduto presto, ma ha continuato normalmente.

READ  Le cose incredibili della Lazio, il “3” è tornato positivo al Coronavirus

Valentino Rossi si è trasferito con la nuova squadra ei suoi vari colori nella top ten durante il periodo più lungo dei test, ma alla fine ha concluso al 14 ° posto lasciandosi al 15 ° posto, come suo sostituto nella squadra ufficiale, Fabio Quartararo. Cal Crutchlow come tester Yamaha era al 16 ° posto, Pol Espargaro era al suo debutto in fabbrica, Honda solo 17 °, davanti all’apprendista Jorge Martin che era caduto il giorno prima a causa di una deviazione. Enea Bastianini di Avintia era 20 ° mentre Luca Marini sulla seconda moto di Avintia era al 24 °, un posto dietro Danilo Petrucci con Tech3 KTM.

Gli esami terminano domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *