Svizzera in Qatar – “fermati” i bombardamenti sull’Italia!

L’Italia non è riuscita a battere in trasferta l’Irlanda del Nord (0-0) e dopo che la Svizzera ha battuto la Bulgaria (4-0), ha ottenuto un biglietto per il Mondiale del Qatar.

Nella squadra di Roberto Mancini vincere non è bastato per prenotare un biglietto per il Mundial, ma non ci è riuscito nemmeno. I campioni d’Europa non sono riusciti a superare la resistenza dell’Irlanda del Nord a Belfast (0-0), ma anche se lo avessero fatto con uno o due gol, non avrebbero raggiunto il loro obiettivo, dato che la Svizzera ha battuto la Bulgaria nel secondo tempo. 0) e ha vinto un’importante qualificazione per la Coppa del Mondo in Qatar.

Gli Azzurri rivendicheranno ora il loro posto nelle qualificazioni ai Mondiali, a cui è stato ricordato che nella penultima partita del girone hanno perso un rigore di 90 minuti nella sfida contro la Svizzera e la possibilità di chiudere definitivamente la qualificazione.

L’Italia si è trovata bene all’ottavo minuto con Di Lorenzo e ha preso subito possesso palla, ma ha affrontato contro di loro una squadra molto fisica e ottima che non ha subito gol in casa. Barilla, Insigne, Chiesa ci provano dalla distanza perché non trovano soluzioni, mentre la fase migliore del primo tempo è l’attaccante del Napoli al 37′ ma il portiere di casa viene respinto.

Le cose non sono cambiate nella ripresa per la Squadra Azzurra, che non ha potuto fare tappe e le espressioni non hanno avuto effetto sugli alti difensori nordirlandesi. In finale, infatti, l’Italia ha rischiato di perdere dopo l’uscita infruttuosa di Donnarumma dalla sua area, ma lo 0-0 è rimasto fino alla finale.

READ  15 dalla Francia: Olivon "si sente a suo agio" dopo una commozione cerebrale

D’altra parte, la Svizzera ha avuto un lavoro più facile in teoria, in casa contro una squadra più debole. Nonostante questo, la Bulgaria ha difeso bene nel primo tempo e scarsi risultati per Vargas e la traversa ha mantenuto il punteggio sullo 0-0 per 45 minuti. Ma nell’iterazione era un’altra storia.

Al 48′ Okafor segna l’1-0 con un colpo di testa su cross di Shaqiri e al 57′ Vargas non riesce a perderlo vicino al 2-0. I bulgari ora sono crollati e i padroni di casa hanno segnato altri due gol. Al 72′ Iten porta il punteggio sul 3-0 di testa e al 91′ Frueller realizza il 4-0 con un tiro dal limite dell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *