“Siamo rimasti delusi dalla decisione di Conte e non cederemo altri top player”

Dentro



Conte urla ai suoi giocatori all’Inter Roma
© 2021 Luca Bruno / Associated Press

L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha fatto riferimento alla decisione di Antonio Conte di lasciare la panchina nerazzurra lo scorso maggio, pur confermando che il club non avrebbe venduto altri top player.

Mentre Antonio Conte è in cima alla lista dei sauditi alla ricerca di un sostituto di Steve Bruce sulla panchina del Newcastle, l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha parlato del “divorzio” nerazzurro con l’allenatore italiano.

A Conte non è piaciuta la scelta del club di prendere “sotto il martello” diversi giocatori di prim’ordine a causa dei problemi finanziari che stava affrontando, a seguito della quale è arrivata una rottura con la dirigenza e lo scorso maggio ha lasciato la guida tecnica dell’italiano . Campioni.

“Non ci aspettavamo la decisione di Conte. Ma è una scelta che fa parte dello sport e della vita e va rispettata. I club restano, tutti passano. Abbiamo scelto Simon Inzaghi, che può seguire le sue orme. Conte lo ha disegnato” Marotta inizialmente rivendicato ne “Il Festival dello Sport”.

Si è quindi assicurato di rassicurare gli amici della squadra sulle mosse di trasferimento del club, affermando che nessun altro grande nome sarebbe stato venduto: “Escludiamo ulteriori trasferimenti per i grandi. La competitività è scontata nel calcio, vince chi spende di più”.

READ  Euro 2004: pareggio confortevole, eliminazione diretta italiana (FED)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *