Samuel Eto’o parla di razzismo e del suo prossimo match con Messi!




In un’intervista condotta dai media italiani, il presidente della FECAFOOT, Samuel Eto’o, de La Repubblica, ha parlato del problema che ha prevalso in Italia negli ultimi anni, che è il razzismo e di come lo ha dovuto affrontare nel corso della sua carriera.

Inoltre ha presentato la partita di beneficenza che si terrà il 23 maggio a San Siro con altri eroi come Messi, Puyol, Schneider, Pirlo, Seedorf, Dybala, Totti, Inzaghi, Shevchenko, Thuram, il cui ricavato sarà devoluto al Fondazione Eto’o e nelle baraccopoli di Donk.

L’ex stella del calcio camerunese ha parlato della fusione, tema principale dell’evento: “Non voglio parlare di calcio, ma di cosa può fare il calcio per promuovere l’inclusione e l’inclusione. È un mezzo insolito perché supera gli ostacoli e parla tutte le lingue. Ho suonato in molti paesi e mi hanno sempre accolto calorosamente. Il messaggio è che possiamo vivere tutti insieme, rispettarci, anche se ci sono club che pensano di essere più importanti di altri e tendono a riaffermare certe gerarchie. Credo nel multiculturalismo”.




Cosa sta succedendo in Tunisia?
spiega il nostro Canale Youtube . Registrati!






READ  Undici in Italia e Galles Gymnasium

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.