Rugby: Nigel Owens si ritira a livello internazionale

L’arbitro gallese Nigel Owens durante la partita di gruppo della Coppa delle Nazioni d’autunno tra Francia e Italia, allo Stade de France, 28 novembre 2020 Anne Christine Bogolat

L’arbitro più famoso al mondo del rugby, il gallese Nigel Owens, ha concluso la sua carriera internazionale a 49 anni, dopo 17 anni e 100 partite di arbitri ai massimi livelli, un record, ha annunciato venerdì la Welsh Union (WRU).

Owens, che ha guidato la finale della Coppa del Mondo 2015 nella vittoria della Nuova Zelanda contro l’Australia, gestirà la sua ultima partita internazionale allo Stade de France il 28 novembre, nella Coppa delle Nazioni Autunnali. Tra Francia e Italia (36-5).

Ha iniziato la sua carriera internazionale con il Portogallo e la Georgia nel febbraio 2003 a Lisbona. “Cento partite è un buon momento per andare”, ha detto il gallese, ma per una o due stagioni avrebbe disputato partite Pro 14 e competizioni per club gallesi. Inizierà anche la formazione per i funzionari gallesi.

Umorismo britannico

Owens, che ha partecipato a 4 Coppe del Mondo (2007, 2011, 2015, 2019), è stato anche il primo arbitro di alto profilo a discutere apertamente della sua omosessualità e delle sofferenze che ha dovuto affrontare per accettarla e renderla accettabile.

“Se non ti è permesso essere te stesso ed essere felice con te stesso, allora non puoi goderti la vita o dare il meglio di te”, ha detto in una dichiarazione WRU. “È imperativo che tutti noi siamo trattati allo stesso modo, la nostra personalità è giudicata e nient’altro.”

Oltre alla finale della Coppa del Mondo 2015, le celebrità del villaggio di Mynyddcerrig, vicino a Llanelli nel sud-ovest del Galles, guideranno 7 finali di Coppa Europa e 21 partite nel Campionato Sei Nazioni, ancora una volta un record.

READ  Formula 1 - F1 2021: Il Gran Premio d'Australia dovrebbe essere rinviato

Noto per il suo umorismo britannico e per la squadra di palcoscenico, questo arbitro è diventato nel 2016 durante il suo 71esimo test match, l’arbitro con il maggior numero di presenze nella storia, un record che lo ha spinto a raggiungere il bar. Delle 100 partite internazionali regolamentate a novembre.

I Blues se ne saranno andati 24 volte, per quanto riguarda gli inglesi e meno degli All Blacks.

Owens incoraggia i giovani giocatori che lottano per sfondare al massimo livello per tentare la fortuna come arbitro. Il gallese ha detto: “Ho viaggiato in tutto il mondo per gran parte degli ultimi 20 anni, e ho giocato una piccola parte nelle più grandi feste di rugby, e potresti averne uno anche con il fischio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *