Rugby. Little Italy: ha faticato a battere il modesto Uruguay

Pierre Bruno ha segnato la sua prima meta per l’Italia contro l’Uruguay. (© Icona Sport)

È davvero un braccio piccolo e senza brio che ilItalia sigillato la partita controUruguay : mentre stava conducendo 17-10 e che aveva la palla in mano nei 30m avversari, ha aspettato che la sirena la portasse fuori campo, senza nemmeno cercare di dare un po’ più di sollievo alla sua vittoria contro la modesta squadra sudamericana.

Avversari del XV di Francia ai Mondiali

Questo Italia-Uruguay a Parma, aveva un interesse per lo staff del XV di Francia. Le due nazioni infatti saranno nel pool degli azzurri per il Mondiali 2023. Ed è chiaro che queste due nazioni difficilmente dovrebbero rappresentare un problema per gli Habs se mostrano la stessa faccia. Soprattutto la Squadra Azzurra.

L’Uruguay ricomincia la partita all’ora

L’Italia, infatti, si è dimostrata ancora una volta volontaria ma si arrampica a piacimento, facendo fatica ad affrontare gli uruguaiani orecchiabili e che non si sono arresi in difesa. Per la sua prima mantella, Pierre Bruno ha segnato una meta, imitata nel secondo tempo dal subentrato tallonatore Epalahame Faiva.

Gli uruguaiani sono stati premiati per la loro tenacia con una meta dalla terza fila Santiago Civetta, che all’ora (59′) ha rianimato la suspense di questo match. Ma l’Italia ha saputo fare il minimo sindacale per evitare una terribile delusione a Parma. Non sono sicuro che l’allenatore Kieran Crowley si sia rassicurato dopo questo piccolo successo, l’unico dei transalpini durante questi test autunnali…

READ  Mondiali - CLM: Filippo Ganna verso un secondo titolo

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Mon Actu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *