Record impressionante, record… Le cinque cose da ricordare della fenomenale carriera di Federica Pellegrini

Altri duecento metri in acqua per un ultimo ballo. Martedì 30 novembre Federica Pellegrini, 33 anni, ha gareggiato in casa in Italia, a Riccione, l’ultima gara della sua carriera, diciannove anni dopo la sua prima gara nel 2002.

Leggenda del nuoto, Federica Pellegrini ha lasciato tanti titoli, qualche record e un segno indelebile di disciplina. Franceinfo: Lo sport valuta la straordinaria carriera dell’eroe da ricordare.

Uno dei più grandi successi nel mondo del nuoto

Appetito gigante. In carriera Federica Pellegrini ha vinto tutto, in tutte le fasi. Ha incoronato i 200 stile libero, la sua distanza preferita, alle Olimpiadi di Pechino 2008, unico oro olimpico della sua carriera (ha vinto l’argento alla stessa distanza nel 2004). Ai Mondiali ha vinto quattro titoli sulla stessa distanza (2009, 2011, 2017, 2019) e gli Europei (2010, 2012, 2014, 2016).

Ma brilla anche in altri eventi, come i 400 stile libero (campione europea nel 2008, campionessa del mondo nel 2009 e 2011) e la 4×100 stile libero e 4×200 stile libero (medaglia d’oro ai Campionati Europei). ‘Europa 2012 e 2014 con l’Italia). . In totale Federica Pellegrini ha conquistato 22 titoli (di cui 14 in vasca lunga) e vinto oltre 60 medaglie internazionali e continentali in tutta la sua carriera. Con il clou dei suoi doppi ai 200 e 400 metri stile libero ai mondiali 2009 e 2011.

READ  Italia - al decimo turno - a che ora e su quale canale tv seguire Juventus - Torino e le partite del decimo turno di Serie A?

Ancora il detentore del record

Federica Pellegrini lascerà le piscine, ma il suo nome continuerà a essere sussurrato lì, perché la campionessa italiana è ancora, per il momento, detentrice di diversi record ancora da battere.

Il record mondiale nei 200 metri stile libero, primo, a 1 minuto 52 secondi 98/100. Lo ha stabilito durante la finale dei Mondiali 2009, in casa a Roma. Federica Pellegrini detiene da questa gara anche il record europeo dei 400 metri stile libero, con 3 minuti 59 secondi e 15/100. In questa occasione, è diventata la prima donna a superare i quattro minuti su questa distanza.

Cinque finali olimpiche consecutive alla stessa distanza, una serie unica

A Tokyo, durante le Olimpiadi del 2020, Federica Pellegrini ha fatto più storia. Qualificandosi per la finale dei 200 metri stile libero, è diventata la prima atleta donna a gareggiare in cinque finali olimpiche consecutive sulla stessa distanza.

L’italiana non si perde nessuno di questi incontri da Atene nel 2004, a testimonianza della sua longevità e competitività. La performance è stata realizzata solo una volta nella storia, per gli uomini, dall’immancabile Michael Phelps, tra il 2000 e il 2016.

Scelto per essere lo sbandieratore italiano ai Giochi di Rio 2016

Il segno finale del riconoscimento. Nell’aprile 2016 Federica Pellegrini è stata scelta come portabandiera della bandiera italiana alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Rio. È la quinta donna nominata per questa occasione da una delegazione d’oltralpe. Ma non brilla proprio nei bacini brasiliani, e resta senza medaglia.

Federica Pellegrini guida la delegazione italiana alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Rio, al Maracana, il 5 agosto 2016 (FRANCK FIFE/AFP)

Tempo sotto Philip Lucas

Successo italo-francese. Federica Pellegrini si è allenata per alcuni anni agli ordini di Philip Lucas. L’allenatore francese, che ha collaborato anche con Laurie Manaudo, tra gli altri, si è occupato del campione italiano nel 2011, e ancora tra febbraio e settembre 2014. Periodi che corrispondono ai momenti della ricostruzione di Pellegrini, soprattutto dopo il fallimento dei Giochi di Londra, dove non ha vinto nessuna medaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *