Oro e record mondiale per Italia all’inseguimento, Svizzera 8

I “quattro” svizzeri sono arrivati ​​ottavi nell’inseguimento della squadra alle Olimpiadi di Tokyo. La squadra di Daniel Geiser è scesa bruscamente in Gran Bretagna nella partita per il settimo posto. L’oro è andato all’Italia che ha stabilito un nuovo record mondiale.

Nessun nuovo record per gli svizzeri. (Keystone/Peter Schneider)

Robin Froidevaux, Valère Thiébaud, Cyrille Thièry e Stefan Bissegger hanno fatto segnare un tempo di 3’50”041 rimanendo 4” in più degli inglesi e 1” fuori dal record svizzero stabilito il giorno prima. Questo ottavo posto, ultimo in campionato, non soddisfa le speranze riposte in questo quartetto. Ma con il record nazionale di martedì, ha raggiunto l’obiettivo primario fissato per lui.

Beseiger elogia Beseiger

“Non avevamo nulla da perdere e abbiamo cercato di partire più velocemente del solito”, ha detto il Ct della nazionale Daniel Gesiger. “Siamo stati ancora molto veloci nel secondo chilometro, ma alla fine siamo rimasti un po’ bloccati, questa è ancora la nostra terza migliore prestazione.

Per un piccolo paese, quando vedi l’attrezzatura che rende il meglio dei paesi, è molto bello partecipare ai Giochi Olimpici.

Daniel Geezer, allenatore della nazionale

“Per un piccolo paese, quando vedi l’attrezzatura di cui si avvalgono i migliori paesi, è molto bello gareggiare alle Olimpiadi. L’obiettivo era battere il record svizzero, ce l’abbiamo fatta”, ha continuato Albinese, che ha voluto pagare omaggio a Stéphane Bisiger: “Ha fatto un grande torneo. È stato all’altezza del compito, anche all’indomani del Tour de France. È un piacere”.

L’Italia batte la Danimarca sull’orlo del baratro

La medaglia d’oro è andata all’Italia. Guidata dal grande Filippo Gana, “Squadra” ha battuto la Danimarca con un nuovo record mondiale – 3’42’032 – come premio per aver regalato ai propri colori un sesto titolo olimpico dall’inizio di questi giochi. Nel match per la medaglia di bronzo, l’Australia ha preso il posto della Nuova Zelanda.

READ  Questi cinque grandi momenti di sport in Picardie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *