L’Italia è campione d’Europa per un motivo: è finita… – Sportdog.gr – Notizie sportive | notizia

Forse aveva bisogno di arrivare ai rigori, forse era… la sua anima si è spenta, ma le Azzorre sono state in grado di tornare al trono d’Europa così lontano dal 1968 e c’era una ragione specifica per cui questo è successo

Europei 2020: L’Italia ha vissuto davvero il 1982 e il 2006 per poche ore ora che dopo 53 anni sterili è riuscita a conquistare la vetta d’Europa, per la seconda volta, dopo il 1968. Questo enorme successo è arrivato a cancellare una volta per tutte la vergogna. Entrambi gli azzurri per la mancata partecipazione all’ultimo Mondiale 2018 in Russia. E non è un caso la presenza della maglia verde nelle qualificazioni a Euro 2020, dove gli italiani, tra gli altri, hanno affrontato la nostra nazionale. Questo particolare colore è quello che indossano di volta in volta le piccole nazionali delle Azzorre, per avere la motivazione e lo scopo di vestire di blu. Questo è stato scelto anche dalla federazione del paese vicino, per motivare i giocatori a tornare al successo, cosa che è stata fatta nel migliore dei modi nell’organizzazione.

Ma alla fine, dal momento in cui la Squadra Azzurra è arrivata in finale, tutti erano fiduciosi di vincere il titolo, per un motivo ben preciso. La finalissima doveva svolgersi a Wembley l’11 luglio, una data impressa nella memoria dei vicini. Per capire perché dobbiamo tornare indietro nel tempo di 39 anni al lontano 1982 e ai Mondiali di Spagna.

I giocatori dell’allora allenatore federale, Enzo Bearzot, sono arrivati ​​in Iberia dopo la macchia del match che ha sconvolto il Paese poco prima, con Milan, Lazio e tante altre squadre retrocesse, mentre Paolo Rossi, punta principale della Nazionale, è rimasto fuori. a causa della stessa condizione. Allo stesso tempo, la loro immagine nelle amichevoli ha mostrato molti problemi, che si sono visti anche sui set. In un girone molto facile, con le rivali Perù, Polonia e Camerun, le italiane avranno tre pareggi, rispettivamente 1-1, 0-0, 1-1, con due reti e passeranno alla fase successiva, perché sono state le migliori. in cravatta.!

READ  Nelle qualificazioni per l'Europeo di futsal 2022, il Belgio non può più sbagliare: 'l'Italia resta una squadra straordinaria'

La stampa sarà molto aggressiva nei loro confronti, mentre l’allora capo della Lega, Antonio Matarese, dirà:Questa squadra è una vergogna! Volevo andare negli spogliatoi e prenderli a calci nel culoTutto questo, ovviamente, mentre gli Azzurri hanno dovuto affrontare i favoriti della Coppa Brasile-Argentina capitanati da Maradona, che aveva già iniziato a mostrare il suo sconfinato talento, ma le cose sono cambiate da un giorno all’altro in modo molto magico. diavolo μό che ha fatto un’offerta alla festa. L’inizio fu quando le Azzorre incontrarono l’Albiceleste, e i Gentili divennero … un’ombra del “Pipe de Oro”, che, con i suoi segni, lo prese da sé e combatté! Il resto è venuto… da solo con Tardelli e Camperini che vincono 2-0.

Il posto in semifinale è ormai passato dal confronto con uno dei migliori esemplari di Cariocas, nelle cui fila c’erano Pelé White e Zico, ma anche Socrate, Falcao e Cerezo. Ma la volpe panchina, Bearzot, ha visto i problemi dei brasiliani in difesa e ha deciso di dare un’ultima possibilità a Rossi, sapendo che la qualificazione sarebbe arrivata solo con la vittoria, e quest’ultima lo giustifica pienamente! I convocati porterebbero gli Azzurrini in vantaggio due volte, con gol a 5 e 25, ma pareggia Cariocas con Zico al 12′ e Falcao al 68′. Ma la fine sarà diversa. Rossi completerà il suo spettacolo αι e in 75 minuti realizzerà il punteggio di 3-2, mentre allo stesso tempo da α la pecora nera diventerà il campione d’Italia.

In semifinale gli avversari saranno i polacchi, squadra che ha giocato ancora la prima fase del Mondiale, avendo pareggiato… la cravatta bianca. L’attaccante della Juventus ha brillato ancora nel match del Camp Nou, come con altri due gol, al 22° e al 73°, manderà fuori dal nulla la Squadra Azzurra nel Gran Final di Madrid, contro la Germania Ovest.

READ  Bayonne / Leicester (Challenge Cup) in diretta sabato su France 4 e beIN SPORTS! -

Il diario si scrive l’11 luglio 1982, quando Rossi segna ancora al 57′ dopo un primo tempo stressante, portando gli italiani in vantaggio. Gli Azzurri dominerebbero completamente e al 69′ Tardelli farebbe 2-0, con le sue grida ai festeggiamenti che mostrano esattamente come si sentono tutti, mentre circa 10 minuti dopo Altobelli farebbe il 3-0 finale 3-1 sarebbe scritto da Breitner , ma Squadra Azzurra era ancora una volta in vetta, dopo il lontano 1938.

Pertanto, gli inglesi dovevano sapere presto, prima dell’inizio della finale, che la coppa aveva perso, perché l’Italia l’11 luglio non ha perso, alza solo titoli! Aspettiamo la prossima volta che qualcuno… sarà sfortunato nella finale del torneo, nella stessa data, perché la striscia positiva continui.

Segui sportdog.gr su Google News e sii il primo a conoscerli tutti notizie sportive

mostra tutto notizie sportive Dalla Grecia e dal mondo, su sportdog.gr

commentalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *