L’ex giocatore Ainu Francis Virault Ball per consigliare il comitato sul futuro dell’hockey

Farà più luce sulle preoccupazioni degli indigeni, dopo le critiche di diversi capi Inu che hanno criticato il governo Legault per la palese assenza di un rappresentante indigeno in questo nuovo comitato, mentre lo sport è quasi una religione delle comunità. Uashat mak Mani-utenam Band Council Mike McKenzie.

Francis Virault Ball ne è un buon esempio. Sono stato nell’hockey per tutta la mia vita, dice, ed è una parte di chi sono e di chi sono. A riprova di ciò, non ha messo tutti i suoi pattini negli spogliatoi e ha continuato a giocare da semi-professionista per il marchese de Jonquière.

« Molti giovani aborigeni giocano a hockey, è il nostro sport, ed è stato importante per implicazione. »

Citazione da Francis Virault Paul, consulente del Comitato del Quebec per lo sviluppo dell’hockey

Se le questioni da difendere non erano ancora state decise, come sottolinea l’onorevole Verreault-Paul, poco prima della prima riunione della commissione, vorrebbe sostenere l’accesso a uno sport che è ancora fuori portata. Un aspetto finanziariamente e geograficamente disponibile per alcune comunità, conferma.

Francis Virault Paul ha anche lavorato presso l’Università del Quebec a Chicoutimi dal 2020.

Foto: Radio Canada

Dal debutto nella lega professionistica nel 2002, l’attaccante Innu ha difeso i colori di Chicoutimi Saguenéens, McGill Redmen (ora chiamati Redbirds), così come i colori delle squadre dell’American Hockey League. Tra il 2015 e il 2017, Francis Virault Ball ha proseguito la sua carriera in Europa nei maggiori campionati di Danimarca, Italia e Inghilterra dove ha, inoltre, conseguito un MBA presso la Buckingham University.

Questa nomina come consulente è tempestiva. L’ex giocatore di hockey è passato ai settori dell’istruzione e dell’università alla fine della sua carriera sportiva, nel 2019. Attualmente è responsabile delle relazioni con le Prime Nazioni presso il Nikanite Center dell’Università del Quebec a Chicôtime (UQAC).

Il nuovo consulente ritiene che questa autorizzazione con la Commissione Effettuare una chiamata Ha dettagliato la sua esperienza come giocatore di hockey della comunità Innu e le sue recenti responsabilità accademiche ed educative all’interno dell’UQAC. Ho parlato con persone delle Prime Nazioni che possono vedermi seduto lì se il governo mi invita.

Ammette che il suo rapporto con il presidente del comitato, Mark Dennis, potrebbe non avere a che fare con la sua nomina. Lo Sports Network Analyst (RDS), che è stato portiere della National Hockey League (LNH) dal 1997 al 2009, si è allenato con Frances Virault Ball in estate a Chicoutimi.

Il mandato della commissione è quello di formare un quadro dello stato dell’hockey in Quebec, sollevare questioni di sviluppo e trovare possibili soluzioni al fine di garantire il futuro di questo sport che è considerato come un Nazionale.

READ  Mondiali sulla buona strada: Italia oro all'inseguimento, Francia argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *