Le torri hanno prosciugato l’ingresso di Civitanova in Champions League

Fai scorrere il punto di incontro, come un’icona. Mercoledì sera i turni si sono interrotti dall’inizio nella loro prima partita di UEFA Champions League (0-3: 21-25, 23-25, 23-25) e TVB deve gran parte della sua sconfitta a un giocatore, Osmane. Guantorina (2 m; 35 anni). Organizzato come una macchina, lo storico capitano di Civitanova ha sempre la risposta a tutto, sempre il cenno giusto al momento giusto. In tre set, l’ex nazionale cubano, vice campione olimpico a Rio con … l’Italia, ha segnato 21 punti, 7 a girone. “È uno dei grandi giocatori, è un vantaggio affrontare questo tipo di avversario. Non abbiamo nulla di cui vergognarsi. Con loro, sai che paghi per ogni errore, anche piccolo, in contanti”. Confermato a Nathan Wounembaina, ricevitore TVB e attaccante.

“Sono orgoglioso dei miei giocatori. Penso che questa sia la prima volta che mi sento soddisfatto dopo una sconfitta. Non ho nulla da rimproverarli”.

Hubert Hainaut, allenatore TVB

Come la corsia Zeljko Coric o il centrocampista brasiliano Leandro (10 punti), il capitano del Torino (10 punti) è salito perfettamente al culmine dell’evento, in un silenzio a volte assordante, a seguito della seduta chiusa al Robert Sports Palace. Greenon “Mi sarebbe piaciuto giocare questa partita davanti ai nostri tifosi e non in questo vuoto astronomico, ma è cosìL’allenatore Hubert Henno respira. Sono orgoglioso dei miei giocatori. Penso che questa sia la prima volta che mi sono sentito soddisfatto dopo una perdita. Non posso biasimarli. Abbiamo finito molto presto. “ Vicinissimo, di 8 punti (67-75), e finora, a volte anche, il secondo del campionato italiano ha dominato la sua materia.

READ  Team France: Guy Stéphane apre il suo 150esimo album commemorativo per la sua 150esima partita in panchina

Osmany Juantorena, qui nei suoi affari, ha fatto molti danni in difesa della Touraine. (A. Réau / Squadra)

Giovedì sera, ore 20.30, la seconda sfida, piuttosto complessa, attende l’ultimo campione di Francia: Perugia e Wilfredo Lione, il miglior giocatore del mondo. Dopo aver battuto mercoledì Civitanova (1-3) nonostante abbia ricevuto 20 punti dal suo fuoriclasse, l’Umbria dovrà impegnarsi a vincere, per non perdere punti preziosi nella corsa per qualificarsi alle qualificazioni. “Spero che ricevano un po ‘di pressioneHino sorrise. E soprattutto, spero che si possa ripetere la stessa prestazione. Non lo sapremo mai. ” I tour probabilmente non hanno avuto l’ultima parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *