Le celebrità chiedono al G7 di somministrare vaccini contro il Covid-19 nei paesi poveri

FOTO: Joel C. Ryan/Invision/Associated Press: la laureata Olivia Colman firma la lettera a sostegno dell’appello dell’UNICEF

In vista del vertice del G7 da venerdì a domenica prossimi in Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra, circa 30 celebrità sportive e celebrità oggi hanno invitato il G7 a somministrare dosi del vaccino COVID ai paesi poveri. Simile all’UNICEF.

Gli attori includono Liam Neeson, Orlando Bloom, Priyanka Chopra Jonas e Whoopi Goldberg e i cantanti Billy Ellis, Katy Perry e Angelique Kenzo.

Anche star del calcio come David Beckham o Sergio Ramos, dell’automobilismo (Fernando Alonso) o del tennis (Andy Murray) hanno contribuito al fascino dei sette paesi più ricchi del mondo.

La lettera è stata firmata anche da Claudia Seifer, Juan McGregor e Olivia Colman.

In una lettera aperta, le celebrità hanno invitato i leader di Gran Bretagna, Francia, Italia, Canada, Giappone, Germania e Stati Uniti a impegnarsi con urgenza affinché i paesi poveri si dividano almeno il 20% della fornitura di vaccini.

“Con una donazione prevista di almeno 150 milioni di dosi da giugno ad agosto, si prevede che il rischio di diffusione del virus e quello dei ceppi mutati diminuisca”, hanno affermato in una nota.

“Le persone hanno passato un anno e mezzo a combattere l’epidemia di Covid-19, ma il virus si sta ancora diffondendo in molti paesi e produce nuovi ceppi che possono riportarci al punto di partenza. E questo significa chiudere una nuova scuola”. Maggiore cura e declino economico – minacciano il futuro delle famiglie e dei bambini in tutto il mondo”.

Fonte: ΑΠΕ-ΜΠΕ, BBC, AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *