La sfida europea: Montpellier e Agen per un cambiamento di paesaggio

Il terzino del Montpellier Anthony Boothier cerca di ribaltare la 92esima ala del Racing Donovan Taufuena durante la loro prima 14 partita l’11 settembre 2020, all’U-Arena di Nanterre.

Male in campionato, questo fine settimana Montpellier e Agen giocheranno il 16 ° round del nuovo European Challenge, per ritrovare colore e sorriso.

La prestazione di MHR migliora con quattro successi nelle ultime cinque partite, di cui due davanti a Claremont (22-16) e Tolosa (29-16): ora all’undicesimo posto in classifica, Hérollté sentirà un miglioramento venerdì sera contro il Glasgow.

Una notizia particolarmente positiva arriva dal ritorno dei giocatori internazionali: la colonna Mohamed Hawass, il centrocampista Arthur Vincent e il terzino Anthony Bouther, che è tenuto dai Blues, devono far parte del gioco. Ma non in seconda fila Paul Willemsy, che sconta la sua seconda e ultima partita di squalifica dopo il cartellino rosso ricevuto contro Wells nel Campionato Sei Nazioni.

Un’opportunità per vendicarsi degli scozzesi per il vincitore del 2015? “La sfida è un arco per noi in questa stagione complessa, ma i giocatori non vedono l’ora di andare il più lontano possibile in questa competizione. Ciò richiede una grande prestazione”, ha promesso l’allenatore del Montpellier Olivier Azzam.

Sarà un’altra pescheria per Agen un sabato pomeriggio. Altro bravo tra i primi 14, con venti sconfitte in più partite, Agenais ha già abbandonato la stagione e si prepara invece alla prossima. Giusto in tempo la trasferta in Italia, sul campo della Benetton: lanterna rossa anche nella Pro 14, con 15 sconfitte in 15 partite, anche Treviso non è stata al massimo.

READ  Confermata la qualificazione del Napoli 4-2 Spesia

Ma gli italiani hanno battuto lo stadio francese (44-20) nella fase a gironi. Questo incontro, numero 100 della SUA Challenge, sarà anche l’occasione per la Benetton di vendicarsi per aver perso sul tappeto verde contro lo stesso Agenais in The Hens (28-0).

La pandemia ha cambiato anche il look: la fase a gironi è stata interrotta prima del terzo giorno e le squadre ancora in gara stanno attaccando direttamente le fasi a eliminazione diretta. Due vittorie francesi nel fine settimana vedranno Montpellier e Agen trovarsi in mezzo.

Il programma degli ottavi di finale della European Rugby Challenge si svolgerà venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 aprile:

Venerdì

(17:00) Zebri (Italia) – Bath (Inghilterra)

(18:30) Londra Irish (Inghilterra) – Cardiff (WAL)

(21:00) Montpellier (Francia) – Glasgow (SCO)

Sabato

(16:00) Ospreys (WAL) – Newcastle (Inghilterra)

Trévise (ITA) – Agente (FRA)

(18:30) Dragons (WAL) – Northampton (Inghilterra)

(21:00) Leicester (Inghilterra) – Connacht (IRL)

Domenica

(21:00) Harlequins (ENG) – Ulster (IRL)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *