Italia – Round 23 – Italia: l’Inter dà uno schiaffo al Milan e conduce di quattro punti sopra la vetta del campionato italiano.

Italia – 23 ° round

Che schiaffo! Se sappiamo che l’Inter è in buona forma, lo squadrone Conte ha danneggiato gravemente il Milan nel derby della Madonnina. Una doppietta di Martinez, un gol di Lukaku (3-0), quattro punti di vantaggio e un messaggio chiaro in corsa per lo scudetto.

Lezione: Inter una pausa e un messaggio chiaro

In questa stagione in cui siamo felici di vedere due Milan che giocano per il titolo, ecco l’Inter che fa la nostra prima pausa arrivando alla 23esima giornata. Ma potrebbe essere più di una semplice station wagon. C’è ancora tempo e punti per vincere, sì, ma la questione psicologica, quella del giorno può contare di più. Questo derby della Madonnina tra due formazioni separate da un piccolo punto prima del calcio d’inizio si è rapidamente trasformato in favore delle forze di Conte. Da posizione da caviale, Lukaku ha regalato il 12 ° gol stagionale in Serie A a Lautaro Martinez (0-1, 5) decisamente in forma nel 2021 (vedi vincitore).

Guarda anche:

– Il film della partita

Decisivo Handanovic contro Ibrahimovic

Durante il primo semestre gli interisti sono apparsi totalmente sereni e sicuri della propria forza. Il Milan ha il possesso palla ma fa fatica ad allertare Handanovic. Sono stati Lukaku (21 °, 27 °), poi Perisic (36 °) e Skriniar (45 + 2) a dare nuova emozione al mazzo di Donnarumma. Anche se Hernandez, che ha sorpreso Barilla, ha visto passare la pelle accanto a lui (classificato 39).

Appena nell’animazione e nel mezzo, il Milan aveva bisogno di scintille, e un po ‘di matto. Alcuni lo hanno trovato una volta ripreso ma sono caduti su un enorme Handanovic. Due colpi di testa di Ibrahimovi, due parate, di cui una gran seconda (47), prima di un altro intervento decisivo su botta di Tonale (48). La fortuna degli uomini di Bioli è finita. Perché Martinez ha raddoppiato la posta in gioco alla fine di una bella mossa di squadra (0-2, 57). gioco finito. Una vittoria trasformata in una sculacciata grazie a Lukaku, partito dal cerchio centrale e poi al fuciliere Donnarumma (0-3, 66). Il belga si merita ancora una volta titolare di una buona prestazione. Eccolo con 17 gol nel torneo e l’unico marcatore contro Ronaldo. Il messaggio di domenica è arrivato dall’Inter (che ha perso Barilla per infortunio a fine partita, brutta notizia nel pomeriggio). Settima partita imbattuta nel torneo, con quattro punti di vantaggio. Chiamata Inter, sembra più chiara.

READ  L1 ha un prezzo di 800 milioni di euro?

Vincitore: Stinging Lotaro

Non trasferirsi a Barcellona la scorsa estate è ormai troppo lontano. Spesso deve dire a se stesso che questa partenza sbagliata è stata decisamente negativa per avere una buona visione delle condizioni della squadra catalana e del suo club attuale. Contro l’avversario Lotaro Martinez ha segnato il suo sesto e settimo gol nel 2021. Fu servito molto bene da Perisic e Lukaku, ma l’argentino combina ancora una volta questa squadra micidiale con questa costanza che causa molti danni. Il duo formato con Lukaku è senza dubbio uno dei primi tre in Europa.

Perdente: Rebek Chalhanoglu, il duo principale

Se ne hai la possibilità, scegli gli ultimi cinque minuti del primo periodo. Avrai tutte le illustrazioni di una parte del duo Rebic-Çalhanoglu. Convergenze, mancanza di buoni riflessi … Il primo sbaglia due mandate ad Ibrahimovic prima che non riesca a ottenere un facile controllo, quando il secondo non sapeva cosa scegliere tra colpire o passare a Ripic entrando in area di rigore. Estremamente dannoso, soprattutto se guardi al resto delle loro prestazioni. Ibrahimovi, lungi dal fornire una partita disastrosa, ha dovuto arrancare quasi da solo per mettere il pericolo. Lo svedese non stava servendo molto ed era anche aggiornato poiché i suoi compagni attaccanti non erano all’altezza. E non è mai stato meglio dopo la pausa … quando si confronta con i registri di servizio di Martinez, Perisic o Eriksen, fa così male.

Timothy Creepan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *