Italia: il ritorno del calcio amatoriale e degli sport di contatto dal 26 aprile

Il governo Draghi in Italia ha detto che gli sport dilettantistici e di contatto potrebbero riprendere il loro normale corso dal 26 aprile negli spazi aperti e nella zona gialla.

Il 26 aprile il premier Mario Draghi ha autorizzato la riapertura degli sport di contatto. Che si tratti di calcio dilettantistico, basket o qualsiasi attività sportiva di contatto, sarà possibile riprendere a patto che si svolga negli spazi aperti e nella zona gialla.

Il ministro ha spiegato che dopo il ripristino delle aree gialle e gli investimenti negli spazi aperti, ci sarà un rigoroso seguito alle norme in vigore anche se l’inquinamento all’estero è basso secondo il database. “La prima grande scadenza è il 26 aprile, quando ripristineremo le aree gialle, investendo negli spazi aperti. Poi c’è una roadmap che ci accompagnerà e la seguiremo passo dopo passo. Queste decisioni sono state prese sulla base di dati scientifici. dimostrando che la probabilità di infezione è bassa all’aperto. Persistente ma devi rispettare il comportamento. Quindi diciamo di sì a ristoranti e sport, ma all’aperto “, ha detto Draghi.

Dopo aver annunciato 1.000 spettatori nelle zone meno pericolose a partire dal 1 maggio, questa notizia rafforza la volontà del governo italiano di consentire il graduale ritorno dei tifosi allo stadio.

READ  Sulla fascia destra della Lazio gioca il nipote di Mussolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *