Il calciatore Kalidou Koulibaly trattato come una “scimmia” vittima di insulti razzisti in Italia

Kalidou Koulibaly è stato soprannominato “The Monkey” durante una partita di Serie A in Italia. (© Wikimedia)

Un’altra elementare scivolata su un campo di calcio. Questa volta tocca a te Kalidou Coulibalye Victor Osimhen e Andre-Frank Zambo Anguisea per ulteriori insulti razzisti da parte del pubblico.

Un giocatore del Saint-Des-Des Vosges in Lorena è stato oggetto di abusi razzisti in uno stadio di Firenze, in Italia, durante una partita di Ligue 1 (pareggio di Ligue 1 in Francia), mentre il Napoli ha vinto (2-1) domenica 3 ottobre 2021.

“scimmia stupida”

Durante l’incontro, un gruppo di tifosi viola ha insultato i tre giocatori e gli ha urlato contro come una scimmia.

“Scimmia di merda”, “scimmia sciocca”, “scimmia sciocca”, così mi chiamavano. Questi argomenti non hanno nulla a che fare con lo sport. [les auteurs] Andrebbe identificato e tenuto fuori dal campo: “Sui social c’è stata una reazione rabbiosa di Lauren, ex giocatore del Metz.

L’FC Metz ha anche supportato il suo ex giocatore su Twitter.

indagine aperta

La Procura della Federcalcio italiana ha annunciato, lunedì 4 ottobre, l’apertura di un’inchiesta dopo gli insulti razzisti che hanno colpito Kalidou Coulibaly.

“In merito alle espressioni razziste rivolte dai tifosi della Fiorentina a Calido Coulibaly, la Procura federale ha aperto un’inchiesta dopo aver letto i verbali dei propri ispettori e ascoltato il giocatore”, si legge in una nota della federazione.

“Hai detto scimmia?” Vieni qui e dimmelo in faccia”, avrebbe detto anche il giocatore dopo aver ricevuto più insulti dopo il fischio finale.

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Lorraine Actu nello spazio Mon Actu. Con un clic, dopo la registrazione, troverai tutte le notizie delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

READ  Preoccupato ma tornato alla vittoria Torino 3-2 Genoa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *