Giro Italia: Bouchard è quasi certo della maglia blu dei monti

Il francese Geoffrey Bouchard, in maglia azzurra per la migliore arrampicata, prima dell’inizio della diciassettesima tappa del Giro d’Italia, tra Canazi e Sega de Ala, 26 maggio 2021

Geoffrey Bouchard vincerebbe sicuramente la classifica del Giro Mountain GP se finisse la gara a Milano domenica.

Il concorrente AG2R Citron deve essere il quarto giocatore francese a comparire in questa classifica dopo Louison Bobet (1951), Raphaël Géminiani due volte (1952, 1957) e Laurent Fignon (1984).

“Non sono nato, non li conosco bene”, ha detto scherzando Bouchard, e d’altra parte, è stato il primo francese a riportare la maglia blu al colore approvato dal 2012. Nel 1984, la maglia distintiva era verde .

Il francese (29), che aveva già ottenuto la stessa prestazione a Volta nel 2019, ha mantenuto la sua posizione sabato nell’ultima 20a tappa della montagna.

“La separazione è stata una buona misura per me”, ha detto Bouchard dopo la fine. “Il primo atterraggio è stato molto tecnico, il DSM ha cercato di approfittarne. Roman (Bardet) voleva aumentare il divario, gli piace quel tipo di atterraggio e l’alta quota. È stato un bene per me. Male in anticipo. Sono andato a prenderlo. maglia in più fasi, il principale concorrente è stato. Bernal, ma ha il Giro da vincere, ha altre preoccupazioni “.

“Ho cercato di fare una buona tappa (28)”, ha aggiunto il futuro vincitore, che si è rammaricato di non aver vinto la nona tappa di Campo Felice. “Questo era l’obiettivo. Non sono andato lontano.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *