Giro d’Italia: Fortunato apre i suoi vincitori allo Zoncolan

L’italiano Lorenzo Fortunato vince la 14a tappa del Giro d’Italia, tra Cittadella e Monte Zoncolan, 22 maggio 2021, Tommaso Pelagli

L’italiano Lorenzo Fortunato (Iolo Comita), che non ha mai vinto una corsa prima, ha vinto sabato la 14a tappa del Giro d’Italia, arrivando al Monte Zoncolan vicino al confine austriaco.

Il colombiano Egan Bernal (Ineos), primo candidato al vertice, ha cementato la maglia rosa di leader nella nebbia e nel freddo.

Sulle raccapriccianti piste di Zonkolan, con un punteggio superiore al 20%, il 25enne italiano Fortunato ha battuto lo sloveno Jan Tratnik di 26 secondi e l’italiano Alessandro Covey di 59 secondi.

A 1.730 metri, Bernal, che è arrivato quarto sul palco a 1 minuto e 43 secondi, ha preso il tempo di tutti i suoi concorrenti. Il britannico Simon Yates (11 secondi di vantaggio) è partito sulle ultime piste, che è stato l’unico a seguire negli ultimi 1500 metri, la più ripida di quella salita.

Il russo Alexander Vlasov, che ha assicurato alla squadra di Astana di inseguire la rottura della giornata formata nei primi chilometri, ha lasciato la finale e ha perso più di un minuto contro Bernal. Il belga Remco Evenepoel ha concesso il suo minuto e 30 secondi al colombiano.

Nella classifica generale, la maglia rosa precede ora Simon Yates di 1 minuto 33 secondi e l’italiano Damiano Caruso di 1 minuto 51 secondi.

“Non avrei mai immaginato di vincere qui”, ha detto Fortunato, che gareggia con la squadra guidata dall’ex vincitore del Giro Ivan Basso.

Domenica, la quindicesima tappa, lunga 147 chilometri tra Grado e Gorizia, prevede un circuito transfrontaliero (Italia e Slovenia) che si svolge tre volte prima di arrivare al traguardo.

READ  La Grecia è scivolata al 20 ° posto nella classifica UEFA European Football Association (UEFA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *