Condizioni che non permettono ad Eriksen di giocare in Italia!

Christian Eriksen non potrà giocare in Italia in questa stagione. L’esito dell’infarto subìto alla prima di Euro 2020. Lo ha annunciato l’Inter, perché i campioni d’Italia erano intenzionati a lasciare andare il centrocampista danese.

Il centrocampista danese ha avuto un infarto in campo durante la partita della sua nazionale contro la Finlandia a giugno. Ha ricevuto cure sul campo per salvargli la vita. Successivamente è stato impiantato un defibrillatore (ICD). È un tipo di pacemaker che può prevenire attacchi cardiaci fatali innescando una scossa per ripristinare un normale ritmo cardiaco.

Francesco Bracconaro, membro del comitato tecnico scientifico della Federcalcio italiana, ha affermato che Eriksen non potrà giocare in Italia a meno che l’ICD non venga rimosso.

Buona lettura. Ma forse non noiE sul nostro canale YouTube?

Eriksen rischia di lasciare l’Italia

L’annuncio dell’Inter: “In merito ai diritti di Eriksen al gol, si segnala che, dopo il grave infortunio verificatosi durante l’Europeo di giugno 2021, il giocatore è stato temporaneamente escluso dall’Autorità Sanitaria Italiana a causa dell’attività sportiva di questa stagione. Le condizioni attuali del giocatore non soddisfano le condizioni per il suo ritorno negli stadi in Italia. Ma qualcosa del genere può essere realizzato in altri Paesi. Dove il giocatore può continuare l’attività agonistica”.

Tuttavia, va notato che non è chiaro se altri paesi consentiranno a Eriksen di partecipare ai propri campionati con l’ICD installato.

Segui sportsking.gr su Google News Per essere il primo a conoscere le novità dei maggiori campionati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *