Campionato Sei Nazioni: l’Inghilterra sconfigge l’Italia ma non ti assicuriamo

Il centrocampista inglese Henry Slade (a sinistra) è stato affrontato dal centrocampista italiano Ignacio Brix durante la partita del Sei Nazioni a Twickenham il 13 febbraio 2021 da Adrian Denis

Dopo aver perso in casa contro la Scozia per la prima volta in 38 anni la scorsa settimana, l’Inghilterra ha riconquistato il suo inizio nel Campionato Sei Nazioni 2021 strappando il meglio dell’Italia (41-18), sabato a Twickenham, ma senza davvero convincere.

Dire che il quindicesimo della rosa ha tremato sarebbe una grande esagerazione, soprattutto vista la debolezza dell’avversario italiano. Ma non è proprio certo che questa nazionale inglese avrebbe battuto sabato un avversario più forte, perché disorganizzata e congelata, soprattutto nei primi anni.

Questi falli sono già stati notati contro la Scozia arrivata a vincere in condizioni di gioco più difficili (11-6).

Con 14 passaggi sbagliati e 18 errori di mano, ma anche 12 rigori, gli uomini di Eddie Jones hanno faticato a stabilire ritmo e continuità nel gioco, spesso sfuggendo al talento individuale, nonostante il loro predominio in prima linea.

Stupita dall’esterno Monte Ewan in prova dal secondo minuto (5-0) e ancora in parità (8-8) fino al 25, la 15 ° Rose può ringraziare soprattutto Anthony Watson, autore di due test, tra cui il break test su intercetto a l’inizio del secondo semestre (27-11, 49).

L’altra ala bianca, Johnny May, ha segnato in modo aereo e acrobatico, lungo la linea laterale, il suo 32esimo tentativo internazionale (20-8, 40). È diventato così il secondo miglior marcatore nella storia dell’Inghilterra, ma è ancora a una distanza rispettabile dal detentore del record Rory Underwood, con 49.

READ  Francia quindicesima: Collingard e Otonio sostituiscono Gross e Colombe

Nella ripresa l’Inghilterra ha serrato la partita e allargato progressivamente il vantaggio, nonostante un bel tentativo della Squadra Azzurra di Tommaso Allan a un quarto d’ora dalla fine (34-18, 66).

L’Inghilterra ha temporaneamente tenuto il comando nel torneo con i suoi punti offensivi in ​​più, in vista del confronto tra Scozia e Galles, che hanno vinto la loro prima partita.

Domenica toccherà alla Francia sfidare l’Irlanda, sconfitta a Cardiff, nel tentativo di confermare il canonico esordio (5-10) a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *