Andréa Vendrame vince a Lacaune, spettatori estasiati dal ritorno del ciclismo

Così, Andrea Vendram è il primo capitano della Route d’Occitanie 2021. L’italiano del team AG2R-Citroën è riuscito a tagliare il traguardo, questo giovedì 10 giugno, pochi secondi prima che il plotone ritorni nei suoi gruppi. Vendrame è in ottima forma, avendo già vinto la tappa del mese scorso al Giro d’Italia.

È un ragazzo che si sviluppa bene, ha un profilo molto interessante, perché è veloce e supera bene i dossi.“, conferma anche la sua compagna di squadra Lillian Kaliman. Tarnais non ha mancato di dare consigli esemplari sulla particolarità delle strade del suo circuito”.Poteva aspettare il nemico veloce, ma ha scelto di attaccare e andare da solo, è una grande vittoria per lui!‘, s’enthousiasme Calmejane.

Va detto che la prima fase della Route d’Occitanie 2021 è stata molto vivace. Come ci si potrebbe aspettare, il passo di Fontfroide ha causato danni tra Cazouls-lès-Béziers e Lacaune. Il gruppo si è diviso in più pezziPoi la fuga è finita, prima che Andrea Vendram uscisse da solo. Agli ultimi ettometri resiste al ritorno del gruppo, e taglia il traguardo 4 secondi avanti.

Per visualizzare questo contenuto di Twitter, devi accettare i cookie social networks.

Questi cookie ti consentono di condividere o interagire direttamente sui social network a cui sei connesso o di integrare contenuti inizialmente pubblicati su tali social network. Consente inoltre ai social network di utilizzare le tue visite ai nostri siti e app per personalizzare e indirizzare gli annunci.

Gestisci le mie scelte

Tanti spettatori felici al Fontfroide Pass

Ad ogni modo, a Fontfroide Pass, il pubblico era lì per vedere i concorrenti affrontare la prima difficoltà dell’evento. Michele è venuto straordinariamente con i suoi amici del Mazamet Cycling Club: “Quando siamo arrivati, non mi aspettavo di vedere così tante persone“.

READ  Sei paesi: la Francia mantiene la leadership
Gli appassionati di bici si sono dati appuntamento al Fontfroide Pass. © Radio Francia
Matteo Ferry

Non molto tempo fa, Jocelyn e Gilbert sono arrivati ​​da un piccolo villaggio vicino a Béziers. Jocelyn nasconde solo che suo marito lo eracarenza di bici“Negli ultimi mesi. Entrambi si sono sistemati nelle loro sedie pieghevoli, in cima al corridoio, con”Mini panino freddoL’atmosfera del Tour de France, l’estate, perché con la Route d’Occitanie la vita riprende lentamente, come una boccata d’aria fresca dopo più di un anno di crisi sanitaria.

Per visualizzare questo contenuto di Twitter, devi accettare i cookie social networks.

Questi cookie ti consentono di condividere o interagire direttamente sui social network a cui sei connesso o di integrare contenuti inizialmente pubblicati su tali social network. Consente inoltre ai social network di utilizzare le tue visite ai nostri siti e app per personalizzare e indirizzare gli annunci.

Gestisci le mie scelte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *