Tormentone Enardu-Conversano: le spiegazioni di Serena

0

Secondo i sostenitori del programma pomeridiano di Canale 5 “Uomini e Donne”, Serena Enardu nel suo ruolo da tronista ha sempre mostrato di essere una persona passionale, onesta e sincera.
Nei suoi mesi da “reginetta” nel talk show di Maria De Filippi, la bellissima 33enne sarda si é davvero mostrata senza maschera (e senza paura!) finendo spesso vittima di un “fenomeno mediatico” nato dopo l’inizio della sua conoscenza e poi della sua storia d’amore con Giovanni Conversano.
Mentre la loro relazione continuava ad andare avanti tra numerosi alti e bassi, Serena si é trovata più volte accusata di aver messo in scena un amore perfetto, da cartone Disney, il tutto al fine di ottenere popolarità e pubblicità.

Pur cercando di non mettere in dubbio la sua buona fede, la loro storia é sempre sembrata un “programma” che ha raggiunto il suo epilogo con l’annuncio della rottura da parte di Giovanni, che non volle rivelare i gravi motivi che portarono alla fine del loro amore.
Serena non ha potuto fare altro che prende parola, nel disperato tentativo di discolparsi, attraverso mail e lettere scritte non solo ai suoi fan e allo stesso Conversano, ma anche al direttore del settimanale Visto, che fin dagli inizi si occupò della loro love story.
Direttamente tramite il blog di Uomini e Donne, Serena ha voluto fornire ulteriori spiegazioni: “Vi assicuro che la nostra relazione è finita per sempre, vi invito a non credere a certe fesserie di un nostro possibile accordo, voci messe in giro da chi vuole che il “mistero” aleggi ancora su di noi per il puro scopo di tenere alto l’interesse e per il terrore che cali il sipario. So che anche io in questo momento non risulto più essere credibile forse perché in un momento di totale dolore ho dato il peggio di me stessa! Sono la prima ad essere schifata da come non sono riuscita a controllare la mia collera e mi dispiace per il cattivo esempio che ho dato e me ne scuso”.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here