Noemi e il rossetto blu, selfie suTwitter per promuovere il suo nuovo album “La luna”

0

Rossetto blu laccato per la cantante Noemi, maglia a righe bianca e nera, capelli lasciati cadere liberi e sullo sfondo un arcobaleno: è il tweet della cantante sul social network, che si mostra in un autoscatto. Sulla mano destra ha una macchina fotografica e a sua volta una foto che la ritrae con occhiali da sole.

Il post su Twitter

Insieme alla foto, queste parole: «Il corpo è la cosa di più naturale che abbiamo, più semplice da comunicare di un sentimento, perché sotto gli occhi di tutti, e perché presente in tutti gli esseri umani, ma decisamente meno raccontato nelle canzoni.»

Il brano “Non smettere mai di cercarmi”

Voce calda, dalle venature blues, Noemi è soprattutto questo: una brava cantante. Nove anni di carriera e delle belle canzoni. Tutto è iniziato a X Factor. Di recente in tv da Fabio Fazio, ma prima ancora in gara a Sanremo, sessantottesima edizione del Festival della Canzone Italiana, con il brano Non smettere mai di cercarmi.

L’album “La luna”, tra blues e melodie orecchiabili

Il suo ultimo album si intitola La luna. Da una parte c’è l’anima blues e dall’altra quella contemporanea, cioè elettronica. Tra le altre canzoni dell’album, due sono le tracce che più saltano all’orecchio. Si tratta de La luna storta e Porcellana. Questi due brani, dove l’artista si presenta senza filtri. In “La luna storta” gioca sul blues, sui bassi. Porcellana è un brano in cui i suoni sintetici accompagnano con una melodia piuttosto classica. E ancora tra i brani che fanno parte dell’album, ci sono “L’attrazione” e “La luna storia” (un blues-rock firmato da Tricarico). L’altra metà del disco, quella elettronica, è caratterizzata da suoni che ben si prestano ai gusti delle radio. Sono “Autunno” (tra gli autori Tommaso Paradiso) e “I miei rimedi” (di Dario Faini e i La Rua, “Porcellana”, “Bye bye”, “Oggi non esisto per nessuno”. Dei testi pop con ritornelli radiofonici, appunto e melodie orecchiabili.