La casa di Morgan venduta all’asta: “Fino a che paghi va bene, ma appena sgarri ti massacrano”

0
Il Tribunale di Monza mette all'asta la casa di Morgan

Il Tribunale di Monza ha messo all’asta la casa di Morgan – Marco Castoldi – perché da Marzo 2011 non pagherebbe gli alimenti alla figlia avuta con la ex compagna Asia Argento. A rendere noto il provvedimento legale, l’avvocato della stessa attrice. Si riscontra dalle carte del Tribunale che la casa del noto musicista sarà venduta a Gennaio 2018 al prezzo base di € 328 mila. A chiedere il pignoramento dell’abitazione di Morgan è stata proprio Asia Argento che da più di sei anni non percepisce l’assegno di mantenimento stabilito dal Tribunale dei minori per sua figlia.

Morgan ha espresso tutto il suo disappunto e il suo dolore per un simile provvedimento in una lunga e accorata lettera, in cui descrive la storia della sua famiglia e tutti i sacrifici fatti per arrivare dov’è. Parla di come abbia sempre provveduto al mantenimento della figlia negli anni passati, elargendo cifre esorbitanti per esigenze che forse, a suo parere, non dovrebbero appartenere ad una ragazzina, fino a quando ha potuto, senza farle mancare assolutamente nulla:

“Per anni ho pagato somme esorbitanti, intere rette annuali per scuole private di lusso, che costano più della Bocconi, ma non c’è problema, per la bambina questo e altro, figuriamoci. Per una bambina fantastica, che non ha colpa, semmai la fortuna di essere figlia di un musicista realizzato e di una attrice con un albero genealogico talmente grande che non ci sta neanche nei parchi delle sue ville in Toscana o nei giardini pensili delle sue terrazze romane. Ma il problema non è mica Asia. Sono certo che lei non c’entra nulla con questa faccenda, figuriamoci! Ma secondo voi, che interesse avrebbe nei confronti della mia umile dimora monzese, lei che vive tra Parigi e Los Angeles in case meravigliose, e che lavora con i più grandi registi del mondo? Mica ha bisogno di me per farsi mantenere! Quei tremila euro con cui certe famiglie avrebbero tirato su dodici figli, per lei sono una bazzecola, ci paghi giusto un giorno d’albergo a New York, viaggio escluso. Ma scherziamo? No?! Però appena ho sgarrato una mezza volta, e non per mia volontà, come ho spiegato ampiamente prima, allora ecco che subito arriva la notifica, il pignoramento, la chiamata a rispondere della condotta deplorevole, e per non parlare delle diffamazioni, le sputtanate a mezzo stampa”.

Perché Morgan ha così tante difficoltà economiche tanto da non riuscire a pagare gli alimenti? Spiega anche questo il musicista nella sua lettera aperta:

“I miei soldi li facevo gestire di volta in volta a professionisti, i cosiddetti commercialisti, cosa che fanno tutti, non solo chi al denaro non è particolarmente attento. Per farla breve, un giorno sono caduto dal pero, ed è stato non molto tempo fa, quando, dopo un’intera stagione di lavoro televisivo, una stagione campionessa di incassi, con ascolti record, mi trovo senza compenso. Perché? Innanzi tutto perché metà se li è presi Equitalia. E l’altra metà, non mi viene corrisposta semplicemente facendo appello alla mia “indisciplina”. Così, da un giorno all’altro io vengo a sapere che ho un gigantesco debito con l’Agenzia delle Entrate, accumulatosi in dieci anni di tasse mai pagate. Cosa???? Non sapevo nulla perché nessuno me l’aveva detto. Semplice: non te lo puoi inventare, se non te lo dicono. Nessuno nemmeno mi aveva chiesto un parere. Io di certo non ho mai detto a chi gestiva il denaro di non pagare le tasse, anzi, quando chiedevo notizie sul denaro – che mi sembrava sempre un po’ meno di quello che mi pareva dovesse essere la quantità – mi veniva detto: “eh, si è vero, ma le tasse sono alte”. E invece non venivano pagate. Quindi dove sta il denaro? Boh. Io mi sono soltanto affidato a dei professionisti”.

Insomma Morgan si professa innocente e vittima del sistema, della sua ex compagna e di commercialisti senza scrupoli. Sarà per questo stesso motivo che il cantautore ha messo all’asta tante cose del suo passato artistico?

SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS ANCHE SOTTO IL TRUCCO