Vittorio Brumotti picchiato di nuovo a Bologna

0

Già l’inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti, era stato picchiato lo scorso 15 novembre sempre a Bologna, imbattendosi negli spacciatori centroafricani, alcuni senza fissa dimora, nel parco della Montagnola, poco lontano dalla stazione ferroviaria e da Piazza Maggiore, dove lo spaccio regna sovrano, giorno e notte.

Le segnalazioni dei cittadini

La troupe di Striscia è stata chiamata dai cittadini, ormai esasperatori, che non riescono più nemmeno a passare per il parco neppure in pieno giorno a causa del degrado di questa zona della città e dello spaccio.

Il servizio nel parco della Montagnola

Così Brumotti è tornato nel parco per verificare se qualcosa fosse cambiato rispetto al precedente servizio, ma questa volta gli spacciatori non sono scappati. Invece lo hanno accerchiato, spintonato e poi inseguito, insieme ai due cameraman che stavano lavorando con lui. Sul posto è intervenuta la polizia e uno degli aggressori è stato identificato. Brumotti due settimane fa aveva finto di voler acquistare della droga, poi, dopo aver svelato la sua identità, era stato aggredito, insieme alla sua troupe e gli erano stati sottratti gli strumenti televisivi.

La verifica dopo il servizio

L’inviato del Tg satirico è tornato sul posto, a Bologna, per verificare se dopo le segnalazioni la situazione fosse cambiata. Ma qui non ha trovato alcun miglioramento, anzi. Non solo continua l’attività di spaccio, ma pure è stato riconosciuto e aggredito, mentre filmava con i due cameraman i movimenti sospetti. Al contrario della scorsa volta, la troupe non avrebbe subito danni, a parte il danneggiamento di una telecamera, ma non ci sarebbe stata la rapina degli strumenti televisivi come il 15 novembre scorso.

 

SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS ANCHE SOTTO IL TRUCCO