Barbara D’Urso in Questura a Milano: “Ciao, ragazzi!”

0

Con la sua auto Barbara D’Urso è entrata nel portone della Questura di Milano, che si trova in via Fatebenefratelli, dove è stata accolta dal picchetto d’onore, privilegi, di solito, riservati alle autorità istituzionali. Insomma la nota conduttrice di “Pomeriggio 5” per una volta si è spostata dal suo salotto televisivo per far visita “ai nostri ragazzi” della Polizia di Stato. Ma per lei è stata fatta un’eccezione. È accaduto mercoledì pomeriggio.

La D’Urso in visita alla Polizia

Un vero schieramento lungo il cortile della Questura ad accogliere la conduttrice di “Domenica Live”, che passando davanti agli uomini in divisa li ha ringraziati per il lavoro che svolgono per il Paese, dai poliziotti a piedi a quelli in bicicletta e con le motociclette. Tutti schierati.

Il video scomparso

Tutto è stato registrato su un video che la D?Urso ha poi pubblicato su Instagram, ora scomparso. Prima è passata a salutare gli agenti, poi si è spostata negli uffici delle Volanti, diretto da Maria Josè Falcicchia, la dirigente di Polizia di recente ospitata dalla D’Urso a “Domenica Live”. Qui un’altra piccola parata ha accolto la conduttrice.

La replica della Questura

Tra lo stupore dei fan, l’indignazione di alcuni e i visi sorridenti di altri, che hanno accolto con favore la visita della nota presentatrice, la stessa conduttrice non ha voluto commentare l’accaduto, mentre la Questura ha risposto alle domande de “Il Fatto quotidiano”, replicando di non aver nulla da dichiarare su una visita privata e informale della conduttrice, che spesso nel suo programma aiuta le forze dell’ordine, spiegando agli anziani di stare attenti alle truffe e ai ladri, spacciandosi a volte per addetti ai controlli del gas. Infine, dalla Polizia, hanno spiegano che non si trattava di un picchetto ma di un cambio turno delle Volanti.

 

 

SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS ANCHE SOTTO IL TRUCCO