Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito a Bologna

0

L’inviato di ‘Striscia la Notizia’, Vittorio Brumotti, noto per i suoi servizi in bike, è stato aggredito in un parco a Bologna insieme ai due colleghi cameramen mentre stavano filmando un passaggio di droga. La troupe stava lavorando in zona Montagnola per documentare un servizio per il famoso Tg satirico in onda su Canale 5. Adesso sull’accaduto indagano i carabinieri, che sono intervenuti immediatamente.

L’aggressione a Brumotti al parco della Montagnola

Brumotti, campione di bike trial nonché inviato del Tg satirico, è stato ad osservare per ore i movimenti dei puscher nel parco della Montagnola, zona al centro di Bologna. Poi ha deciso di avvicinarsi ai due puscher extracomunitari facendo finta di voler acquistare stupefacenti. Addosso l’inviato aveva il microfono e la telecamera nascosti e ha iniziato a mercanteggiare sulla droga, ma quando stava per concludere l’affare, ha detto loro chi era e con un megafono ha attirato l’attenzione dei passanti. È stato in questo momento che l’inviato è stato raggiunto dai suoi colleghi che hanno cominciato a filmare tutto.

L’arresto dei puscher

Intanto Brumotti ha continuato ad utilizzare il megafono ed è stato aggredito da una decina di malviventi. Dopo averli strattonati, i malviventi si sono allontanati sottraendo alla troupe anche l’attrezzatura. Poi Brumotti ha chiamato i carabinieri che, intervenuti sul posto, hanno setacciato la zona, individuando e arrestando due extracomunitari. Si tratta di due ragazzi di 17 e 20 anni, già noti alle forze dell’ordine, senza fissa dimora. Ora i carabinieri sono al lavoro per cercare di individuare anche gli altri malviventi.

SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS ANCHE SOTTO IL TRUCCO