Premio Tenco, parte la quarantesima edizione dedicata all’artista scomparso

0

Da giovedì 20 a sabato 22 ottobre 2016 al Teatro Ariston prende il via la quarantesima edizione del ‘Premio Tenco’, serate dedicate all’artista scomparso. Un ritratto del cantautore piemontese sarà fatto da vari artisti come Morgan, Noemi, Ascanio Celestini, Roy Paci, Kento e Marina Rei. E non solo: Bocephus King, Diego Mancino, gli Scontati, Alfina Scorza e Vanassa Tagliabue Yorke. 

Ogni cantante si esibirà con due canzoni del cantautore, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo, sotto la direzione del musicista jazz Mauro Ottolini. Era il 27 gennaio 1967, quando è stato trovato morto suicida Luigi Tenco proprio a Sanremo. La scelta di far interpretare ad artisti più giovani di 50 anni i brani di Tengo è stata fatta per dimostrare che anche le giovani generazioni possono interpretare i suoi brani, che hanno un valore perenne.

Il club Tenco, che si occupa di organizzare la rassegna, è stato fondato nel 1972 da un gruppo di appassionati della canzone d’autore. “Lo scopo del Club è quello di riunire tutti coloro che, raccogliendo il messaggio di Luigi Tenco, si propongono di valorizzare la canzone d’autore, ricercando anche nella musica leggera dignità artistica e poetico realismo”, si legge nello statuto. Dal 1974 invece è nata la “Rassegna della canzone d’autore“, un festival che si svolge a Sanremo. Ogni anno quindi in occasione della rassegna viene assegnato un “Premio Tenco“.

Intanto la sua morte resta un mistero. Il dubbio è che il cantante non si sia suicidato ma sia stato ucciso. Stando comunque all’inchiesta ufficiale si trattò di suicidio: l’artista si sarebbe tolto la vita con un colpo di pistola alla tempia la notte tra il 26 e il 27 gennaio 1967, nella stanza d’albergo numero 219 dell’Hotel Savoy di Sanremo.

LEAVE A REPLY