‘Grande fratello vip’, Clemente Russo squalificato

0

Ieri sera durante la diretta del Grande Fratello vip il pugile Clemente Russo, concorrente del reality, è stato squalificato, proprio per le frasi omofobe e misogine da lui pronunciate. E’ stato sospeso il televoto che lo vedeva in nomination insieme con Mariana Rodriguez e Alessia Macari. L’annuncio della sospensione del televoto è stato fatto da Ilary Blasi all’inizio del programma spiegando che si prospettava una serata televisiva complicata a causa del comportamento riprovevole di uno dei concorrenti, dal quale il programma si è dissociato e ha chiesto scusa ai telespettatori per l’accaduto.

Quindi, in ordine, è stato chiamato Stefano Bettarini, protagonista delle lunghe chiacchierate con il pugile, al quale ha raccontato in modo non lusinghiero fatti privati della ex moglie, Simona Ventura ed i tradimenti elencando anche le donne con cui l’ha tradita. Ripreso da Alfonso Signorini e dalla conduttrice, ha chiesto scusa a tutte le persone coinvolte. Poi è stata la volta di Clemente Russo, che ha violato le regole del Grande Fratello, e che sarà chiamato a rispondere delle proprie azioni. Un flop dietro l’altro per il pugile campano sin dall’inizio del programma. Lo sportivo già durante la seconda puntata aveva apostrofato con un epiteto omofobo uno degli altri compagni della casa. Questo gli era costata la nomination.

Poi si è aggiunta la frase offensiva nei confronti della conduttrice Simona Ventura, quindi la decisione di squalificarlo dal programma: “La Ventura? Sarebbe da uccidere”, aveva risposto così a Bettarini durante la loro conversazione all’interno della casa. Ieri anche lui si è giustificato e ha chiesto scusa: “Era una frase detta per aiutare Stefano…Non ho mai dato uno schiaffo a mia moglie… Chiedo scusa a tutte le donne e in particolare a Simona Ventura. Chiedo scusa soprattutto alle istituzioni, sono un poliziotto e porto la divisa con orgoglio”, ha replicato.

LEAVE A REPLY