Carmen Consoli: la notte della Taranta per la prima volta è “femmina”

0
carmen consoli

La notte della Taranta festeggia quest’anno la diciannovesima edizione e porta con sé un’importante novità: il music director – per la prima volta – sarà una donna e non una qualsiasi ma la maestra concertatrice Carmen Consoli.

Il Festival di musica popolare accoglie ogni anno centomila spettatori ospiti e li fa ballare al ritmo delle musiche salentine. L’agosto del salento si anima con musiche della tradizione mixate e arrangiate da un maestro concertatore. Diciassette giorni di taranta, tarantella e pizzica.
Per diciotto anni a guidare gli ospiti in questo tuffo nel passato e a dirigere le musiche è sempre stata uomo. Nomi di spessore come il violoncellista Giovanni Sollima o il pianista e compositore Ludovico Einaudi. Una direzione al maschile. Quest’anno appunto la novità. Il presidente della Fondazione Notte della taranta, Massimo Manera, l’assessore regionale all’Industria culturale, Loredana Capone e il governatore Michele Emiliano hanno deciso di cambiare direzione e scegliere una “cantantessa” a guidare le danza. La scelta è caduta su Carmen Consoli, cantante e compositrice eclettica di origini siciliane che dalla Notte della Taranta è sempre rimasta affascinata.
Sarà lei a dover realizzare il giusto mix tra musica tradizionale e moderna, e ad aiutarla in questo difficile compito saranno Daniele Durante e Luigi Chiriatti. Dalle prime dichiarazioni rilasciate da Carmen Consoli, la direzione non sarà contaminata dal rock e dalle dissonanza. La cantante cercherà piuttosto di piegare il suo stile alle contaminazioni della Puglia. Una storia, quella della taranta, unica nel suo genere e con un bagaglio culturale già molto pesante. Basteranno le storie dei tarantati a rendere la serata unica. La linea guida scelta da Carmen è ben chiara: “la transizione dal dolore alla guarigione che è l’archetipo del tarantismo”.

LEAVE A REPLY