Lando Buzzanca: “Nel 2013 ho tentato il suicidio”

0

lando-buzzancaLo scorso anno si era parlato di un possibile tentativo di suicidio per l’attore Lando Buzzanca. Il fratello dell’attore romano però si era affrettato a smentire l’indiscrezione. “Nessun suicidio, un forte colpo di calore aggravato da stress da lavoro e dall’età” aveva chiarito. A distanza di un anno, è proprio Lando Buzzanca a confermare quelle voci, confermando di aver tentato il suicidio. L’attore 78enne è stato intervistato dal settimanale “Oggi”, al quale ha potuto raccontare come sono andate le cose quella sera del 6 agosto 2013. Buzzanca si trovava a Roma, in una torrida giornata estiva: era sul set de “Il Restauratore 2”, stava per girare una scena molto toccante. “Quel giorno, giravo la scena in cui, al cimitero, parlo sulla tomba di mia moglie uccisa. Me l’hanno fatta rifare 11 volte, per sette ore. E io l’ho sempre fatta come se parlassi a Lucia, la mia vera moglie, morta tre anni prima” racconta. Lando ha ammesso che qualcuno ha contestato il suo personaggio, da qui è nata una brutta discussione: sentitosi attaccato, Lando è tornato a casa. L’attore era da solo e proprio la solitudine ed i pensieri per la morte della moglie lo stavano portando ad un atto estremo. “Sono andato in bagno, ho riempito la vasca e ho preso delle pillole di melatonina, ho spaccato il bicchiere sul lavabo. Ho preso un pezzo di vetro e l’ho affondato nei polsi: guardavo il sangue sui polsi e non sentivo il dolore” rivela l’attore, ritrovato la mattina seguente dai figli. Lo stesso Buzzanca poi conferma che non lo rifarebbe più, dopo aver visto la disperazione dei figli per questo suo gesto.

LEAVE A REPLY