Gianluca Grignani: “Avevo finito lo Xanax, non ci vedevo più”

0

gianluca-grignaniA mente fredda, il cantante Gianluca Grignani è tornato a parlare del caos che ha scatenato la notte del 12 luglio. Ricordiamo i fatti: Gianluca Grignani ubriaco ed in difficoltà, era stato arrestato dai carabinieri. L’artista però ha opposto resistenza ed avrebbe aggredito i due ufficiali, prima di essere portato in ospedale. Il cantautore, dopo aver fatto un primo comunicato, pubblicato su Facebook, subito dopo l’accaduto, adesso può discutere a mente fredda di quello che è successo quella notte. Grignani è stato intervistato dal settimanale “Vanity Fair”, ed ha raccontato la sua versione. “Avevo finito lo Xanax che prendo per l’ansia, stavo male: non vedevo più niente. Mi succede sempre così quando sono troppo stressato” spiega Grignani. L’artista poi ha confermato di aver bevuto due birre, mentre la moglie ed i figli erano usciti. Gianluca era un con un amico, al quale ha chiesto di chiamare i carabinieri, in particolare un amico di pattuglia in quella zona. “Il mio amico carabiniere era fuori in pattuglia, non so perché, ha detto di venire ad altri carabinieri. Io non volevo andare con loro, non volevo che la gente mi vedesse in quella situazione, mi sono dimenato, uno di loro è caduto per terra” spiega Grignani, aggiugendo di aver chiesto scusa al carabiniere più volte. Lo stesso cantautore ha poi spiegato su Facebook che dai fatti di quella notte “sono nate tre canzoni niente male”: chissà che da quella folle notte non possa nascere uno dei nuovi successi di Gianluca Grignani.

 

LEAVE A REPLY