Lindsay Lohan a Vanity Fair: “Non ho fatto male a nessuno”

1

Aveva 3 anni quando è apparsa la prima volta come modella, aveva 11 anni quando nel 1998 ha debuttato come attrice nel remake del film “Genitori in trappola”. Dopo 14 anni quella esile, dolce e timida bambinetta è diventata una donna, una bad girl per eccellenza, una delle più criticate celebrità di Hollywood nel mondo.
Stiamo parlando di Lindsay Lohan, attrice che ha visto la sua carriera frenarsi brutalmente nel 2007 a causa di problemi con la legge correlati ad alcol e droghe.
L’attrice da diversi mesi dice di voler tornare a lavorare, riprendendo in mano la sua vita, riportando la sua carriera al top; intervistata da Vanity Fair ha rivelato: “Voglio fare l’attrice e sono brava. Poi cosa ho fatto di terribile?”.

Di recente è stata anche accusata di aver rubato una collana, ma Lindsay continua a difendersi: “Non ho rubato quella collana. Ho scelto di non dichiararmi né colpevole, né innocente altrimenti rischiavo di finire in prigione senza, lo ribadisco, aver fatto niente. Lei ha visto i miei gioielli: le sembra che abbia bisogno di andare in giro a rubare?”.
“Alla fine di agosto terminerò il volontariato, e a ottobre comincerò a lavorare. Spero di passare i prossimi anni sul set. Quando sono stata dentro, mi sono ritrovata seduta a fianco di donne che avevano ammazzato qualcuno. A meno che tu non sia un killer, non vedo una ragione per stare lì. Io non ho mai fatto del male a nessuno, se non a me stessa”.

Alessandra Battistini

1 COMMENT

LEAVE A REPLY