Jesse James, ex di Sandra Bullock, shock: “La gente mi vuole morto”

0

Continua a far parlare di sè il ribelle 42enne Jesse James che sta provando in tutti i modi a promuovere al meglio il suo libro autobiografico “American Outlaw”, dove descrive il perché dei suoi tradimenti nei confronti dell’ex moglie Sandra Bullock.
Sembra però che nonostante il suo tentativo disperato di chiarire l’intera vicenda, al fine di ottenere un po’ di consenso da parte del popolo americano, per Jesse le cose continuano a mettersi sempre peggio.
L’ex marito dell’attrice spesso definita come “la fidanzatina d’America” ha dichiarato di sentirsi come l’uomo più odiato d’America e pare aver capito che, agli occhi del pubblico, mai sarà perdonato per quello che ha fatto.

La situazione per Jesse è peggiorata da quanto ha ammesso pubblicamente il fidanzamento con la tatuatrice Kat Von D, scelta affrettata e decisamente non benvista da parte dei media e della gente: “Per il pubblico ogni mia scelta è troppo affrettata. A questo punto non penso di essere in grado di fare niente di giusto agli occhi della gente. La gente mi vuole morto e forse solo allora sarà felice, credo”.
Tra le recenti dichiarazioni dell’attore, dichiarazioni trapelate ovviamente dal suo libro, Jesse ha spiegato che tradire Sandra è stato un errore, ma al momento per lui era la cosa giusta da fare poiché non credeva di essere amato dall’attrice.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY