Douglas parla della sua amata Catherine: “Ha dovuto essere stoica”

0

Lo aveva promesso e così è stato: a distanza di 18 mesi da quanto ebbe inizio la sua lotta contro un tumore alla gola, l’attore Michael Douglas ha deciso di parlare della sua amata moglie che di recente è stata ricoverata per un disturbo bipolare.
Intervistato dalla brava e amata Oprah Winfrey, l’attore ha rivelato alcuni particolari in merito alla reazione della moglie, in grado di dominare la notizia del tumore con un atteggiamento glaciale e combattivo, soprattutto al fine di proteggere i due bambini avuti, Dylan (10 anni) e Carys (8 anni).
Questa pressione continua, questa continua maschera che ha dovuto indossare per diversi mesi ha poi comportato un crollo inevitabile.

“Credo che il background di Catherine, la sua rigidità gallese, abbiano giocato un ruolo importante: lei non mostra mai i suoi sentimenti e gli ultimi 18 mesi sono stati davvero strazianti per me, con una serie di disastri personali che hanno messo sotto pressione mia moglie: mio figlio maggiore è finito in una prigione federale, la mia ex moglie mi ha fatto causa e mi sono beccato il cancro. Catherine ha dovuto essere stoica e scendere a patti con tutto quello che stavo passando. Probabilmente, quando tutto è finito, è finalmente riuscita a rilassarsi”.
Da parte sua, l’attore ha rivelato come questa malattia abbia saputo cambiargli la vita: “Il cancro mi ha cambiato la vita, la vicinanza dei miei amici mi ha commosso ed ora sono io a sentirmi molto più vicino a loro rispetto a prima, credo di essere diventato un uomo diverso”.

Alessandra Battistini

LEAVE A REPLY