George Clooney da top a flop, colpa di Elisabetta?

0

La coppia Clooney/Canalis sembra aver scaraventato il povero George al centro del gossip dell’ultim’ora, ma i risultati ai botteghini del cinema non sembrano affatto all’altezza. Il suo ultimo film, The American del regista olandese Anton Corbijn (nel cast anche la bellissima Violante Placido), non ha convinto né la critica né tantomeno il pubblico. Dopo sole due settimane dall’esordio nelle sale cinematografiche italiane, l’ultima fatica del bel George è letteralmente ‘scivolata’ al diciassettesimo posto nella classifica degli incassi, passando da 279 sale a 36. non sono bastate, quindi, le campagne di martellamento mediatico incentrate sulle scene hot di Violante Placido nel ruolo di una prostituta a far salire di livello (in termini di incassi, sia chiaro) The American. Non va meglio nemmeno negli Stati Uniti, dove i soli 3 milioni di dollari incassati piazzano la pellicola in dodicesima posizione al box office. Dicevamo della critica che lo ha letteralmente stroncato. Non è stato solamente il film, infatti, a essere al centro delle critiche, anzi lo stesso George Clooney sembra “impacciato” (Ciak) e anche “brutto” (L’Espresso). Addirittura Maurizio Porro, sul Corriere della Sera, indica come neo della sua carriera proprio la convivenza con Elisabetta Canalis in Italia. Che sia veramente questa la motivazione della pessima (a dire della critica) interpretazione di George Clooney in The American? Che sia davvero Elisabetta Canalis a occupare perennemente i pensieri dell’ex medico di E.R. non rendendolo artefice di prestazioni (cinematografiche) all’altezza? Attendiamo con ansia The Descendants di Alexander Payne. Potrebbe essere il film del riscatto. Magari da Oscar.

Marco Pesino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here