Corona santo protettore dei paparazzi: “La Pandolfi se l’è cercata”

0

Fabrizio Corona, il maestro degli scatti compromettenti, giunge in difesa del paparazzo che ha investito Claudia Pandolfi, Mauro Terranova. Secondo lui, infatti, la bella attrice romana se la sarebbe cercata. Questo è quello che sostiene Fabrizio Corona in un’intervista a Sipario del Tg4: non sarebbe la prima volta, secondo Corona, che l’attrice si scontra con il paparazzo e, a proposito degli scatti, sospetta che in quel rullino chissà quali segreti sarebbero stati immortalati.

«Claudia aveva già avuto a che fare con questo paparazzo – attacca Corona – con una mazza da baseball gli aveva distrutto il motorino mentre lui svolgeva il suo lavoro. Evidentemente anche questa volta Terranova aveva qualche notizia “particolare”su di lei. E’ stato ribeccato e lei gli ha preso a calci l’auto da lui appena acquistata in leasing, questa è gente che non guadagna tanti soldi, e ha cercato di rubargli il dischetto digitale della macchina fotografica. Lui è scappato, ma ha avuto la colpa di accelerare provocandole un danno involontariamente».

E, ancora in difesa del Terranova, Mr. Corona sostiene che il paparazzo sia una sorta di Forrest Gump: «Era già stato aggredito più volte, in altre situazioni, quindi, presumo portasse con sé alcune cosiddette armi per difendersi. Non so se legali o meno. Una donna arrabbiata può far male quanto un uomo». E proseguendo in veste di avvocato difensore, Corona punta il dito contro la Pandolfi: «Perché la Pandolfi dovrebbe avere il diritto di prendergli a calci l’auto e rubare la sua macchina fotografica? Terranova aveva il diritto di difendersi o no?».

Come in obbligo nel difendere la sua stessa classe operaia, il ragionamento di Corona sembra non fare una piega. E se al nostro caro paparazzo non è permesso di scattare foto ai personaggi dello spettacolo potrebbe sempre intraprendere la carriera giudiziaria, come avvocato difensore/protettore dei paparazzi maltrattati.

SIERO EXTRA LIFT BARO COSMETICS ANCHE SOTTO IL TRUCCO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here